lunedì, Novembre 28, 2022

Ultimi articoli

Rosa Perrotta, il figlio di 2 anni sta male: “Mio figlio collassato, la notte più brutta della mia vita”

Notte di paura per Rosa Perrotta. Nella mattinata di oggi, lunedì 9 agosto, l’ex tronista di Uomini e Donne ha raccontato alcuni problemi di salute vissuti dal figlio Domenico Ethan, avuto 2 anni fa dal compagno Piero Tartaglione.

Dopo esser “collassato” a causa di una febbre molto alta, il bambino è stato portato d’urgenza, e per ben due volte, al pronto soccorso, dove gli è stata somministrata una massiccia dose di cortisone, che però gli avrebbe causato effetti collaterali. “Ethan è stato molto male, penso che sia stata la notte più brutta e spaventosa da quando è nato”, confessa l’influencer ai suoi circa due milioni di follower, “Ho temuto potesse avere danni cerebrali”.

Rosa Perrotta racconta: “Ethan è stato male”

L’episodio drammatico è avvenuto in Sicilia, in cui la famiglia si trova per trascorrere le vacanze. A poco a poco, infatti, il bimbo ha cominciato ad accusare malessere. “Abbiamo visto che non stava molto bene, sembravano però classici sintomi da influenza, era un po’ abbattuto, mangiava meno”. Poco dopo, la coppia ha deciso di fare ritorno a Napoli, come da programma di viaggio. Qui però, la situazione è peggiorata: mentre mamme a papà recuperavamo i bagagli in aeroporto, infatti, il piccolo avrebbe cominciato a collassare. “Era di fuoco, bollente, febbre altissima”, spiega Rosa, ancora sconvolta dall’accaduto, “non siamo neanche andati a casa, siamo andati subito in ospedale”.

Da qui la cosa al pronto soccorso. “Siamo corsi al pronto soccorso. Era una stufa. Praticamente, arrivati al pronto soccorso non dormiva, non per il sonno ma perché collassato. Hanno appurato che si trattasse da febbre da gola, che dà picchi altissimi ed improvvisi”. Il personale medico ha così provveduto a somministrare una siringa di cortisone in quantità massiccia per abbassare la temperatura. La famiglia decide così di fare ritorno a casa. “La cosa più grave non è stata la febbre salita durante la notte – continua Rosa – passato l’effetto del cortisone, Ethan ha avuto una crisi isterica. Io non lo riconoscevo, piangevo disperata. Faceva cose strane, lanciava oggetti, intrattabile a livelli mai visti”.

La situazione si sarebbe fatta sempre più ingestibile, col bambino in preda a “pianti isterici”, tanto che i genitori hanno deciso di chiamare nuovamente il 118. “Io ero devastata, non sapevo cosa fare. Non era lui, non era mio figlio. Temevo danni cerebrali importanti”. Il medico avrebbe spiegato a Rosa che il comportamento del bambino sarebbe stato frutto di una reazione da cortisone. Alle 5 di notte, assieme a tutta la famiglia, sono riusciti a tranquillizzare Dodo che ora sta bene ed ha superato la crisi. Rosa ha ringraziato di cuore i suoi familiari: “I miei fratelli sono stati degli angeli, hanno fatto di tutto per portarlo ai suoi comportamenti soliti, con giochi e attenzioni”.

rosa Perrotta

Latest Posts

imperdibili