lunedì, Novembre 28, 2022

Ultimi articoli

Francia tormenta l’Italia dopo l’Eurovision: “Brano inadatto”

I francesi proprio non riescono a digerire la sconfitta. Prima hanno minacciato di fare ricorso contro il sistema dell’Eurovision e i Maneskin per una vittoria non meritata (alludendo ad un presunto uso di cocaina che altro non era che un vetro di bicchiere precipitato sul pavimento), scomodando tanto di ministri e commissioni e ora addirittura l’accusa di una canzone inadatta per quel festival musicale.

I Maneskin che hanno rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest di Rotterdam hanno vinto a furor di popolo con un numero record di voti arrivati proprio dal televoto. Un trionfo che la Francia non riesce a digerire poiché preferita, insieme alla Svizzera, dal voto degli altri Paesi. La canzone di Barbara Pravi “Voilà” è stata tra le più votate dalle giurie di qualità ma alla fine è stata la band italiana a vincere oltre che a ricevere il premio come miglior brano dell’Eurovision e ad essere quello più scaricato.

La polemica non paga anche perché i Maneskin hanno messo tutti a tacere offrendosi volontari per un test immediato antidroga. Poi la Francia ha fatto marcia indietro quando gli stessi rappresentanti della kermesse hanno controllato stabilendo che non c’erano droghe né sul posto né altrove, che effettivamente c’era un bicchiere rotto in mille pezzi sul pavimento proprio al posto di Damiano, come da lui raccontato e che dai video non si evince nessun uso di droga.

Latest Posts

imperdibili