martedì, Dicembre 6, 2022

Ultimi articoli

La dieta dopo le feste, come perdere in fretta i chili mangiando

Si dice che contino di più i chili che si mettono da Capodanno a Natale, che quelli da Natale a Capodanno. Non si ingrassa a causa degli sgarri limitati al periodo festivo se farà seguito il rientro nelle sane abitudini. Piuttosto l’aumento di peso è determinato da una routine di alimentazione e stile di vita sbagliati che durano tutto l’anno.

“È importante condurre uno stile di vita sano, con corrette abitudini alimentari sempre, ma saper anche gestire gli sgarri consapevoli.”, commenta Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista, ambassador per California Prune Board in Italia.

Chi durante le feste ha messo su un paio di chili dovrebbe tornare a seguire un’alimentazione equilibrata quanto prima, prediligendo pasti più delicati e ricchi di vegetali, che apportano preziosi elementi al nostro organismo, in poche calorie. “Per tenere sotto controllo il peso è fondamentale incrementare l’attività sportiva. Anche una semplice passeggiata apporta effetti positivi alla nostra salute psichica e fisica e, considerato che spesso durante il resto dell’anno si è troppo presi dal lavoro e dai tanti impegni della vita quotidiana, è bene approfittarne proprio durante le feste”, aggiunge la nutrizionista. Al bando diete fai-da-te e che promettono dimagrimenti in tempi lampo. “Regimi alimentari di questo genere o digiuni improvvisati rischierebbe solo di indebolire l’organismo. Cadere spesso in cali di zuccheri comporta una ricerca istintiva dei dolci. Digiunare durante il cenone, mentre tutti mangiano, è controproducente: finita la festa saremmo portati a compensare in modo forse peggiore” prosegue la dottoressa Acquaviva.

Durante le settimane post Natale via libera a verdure. “Questi alimenti sono ricchi di sali minerali, vitamine e composti fitochimici che le caratterizzano in base al loro colore. Fondamentale nei vegetali è la presenza di fibre, che servono a equilibrare le calorie assunte durante le feste e a ritornare presto in forma. In questo contesto tra gli alimenti da privilegiare ci sono le prugne disidratate della California, ottima fonte di fibra con effetto saziante, detossinante e che favorisce la digestione. Una porzione di 3/5 prugne corrisponde a una delle 5 porzioni consigliate al giorno di frutta e verdura. Gli studi scientifici dimostrano inoltre l’importanza delle prugne disidratate per la salute delle ossa. Anche l’arancia, come gli altri agrumi di stagione, è un ottimo alimento da consumare in questo periodo. Meglio privilegiare il frutto intero piuttosto che il succo poiché contiene più sali minerali e fibre, che rallentano l’assorbimento degli zuccheri”, spiega la nutrizionista.

Latest Posts

imperdibili