lunedì, Novembre 28, 2022

Ultimi articoli

Come salvare la relazione dopo un tradimento: “Mi ha tradita e ora cosa faccio?”

L’infedeltà è lo scoglio più duro per una coppia: che si tratti di fidanzati, compagni o marito e moglie. Il tradimento può portare alla rottura di tutto, alla strada di non ritorno. In molti, dopo esser stati traditi, si chiedono se vale la penda di perdonare. Se è possibile, in qualche modo, recuperare un rapporto di coppia dopo aver perso la fiducia.

Il tradimento può essere imperdonabile, ma molte persone riescono a perdonare il loro partner o, almeno, ci provano. Spesso può valere la pena perdonare e, se lo si fa con le dovute misure, uscire ancora più forti come coppia. Ma bisogna volerlo in due, bisogna parlare e soprattutto amarsi. Molte persone preferiscono perdonare se credono che il partner sia davvero pentito, per salvare il matrimonio e per continuare il progetto di vita comune.

Quando è giusto perdonare il partner dopo il tradimento

E’ giusto perdonare a dare avanti quando c’è un vero pentimento e si sceglie di andare avanti insieme. Quando si parla del problema che ha condotto al tradimento, e si cerca di risolverlo, allora si dà davvero una possibilità al rapporto di coppia. In caso contrario invece, andare avanti senza aver discusso per bene, può diventare un inferno. Quello che potrebbe emergere in un rapporto sarebbero infatti paure, insicurezze, sensi di colpa e frustrazione. Andare avanti, ma insieme. Chi è stato infedele deve essere consapevole del dolore che ha causato e pentirsi sinceramente, e la persona che è stata tradita deve essere sicura di poter perdonare l’altro. Se entrambi ci provano e sanno che si amano ancora, sarà più facile uscirne.

Una delle cose più importanti per salvare la relazione è la comunicazione. Parlare di ciò che è successo, esprimere come ci si sente e come si può affrontare la situazione sono condizioni indispensabili per iniziare un periodo di recupero della coppia.

Consigli per salvare la vostra relazione dopo un tradimento

Il dolore che possiamo provare dopo aver scoperto un tradimento non deve spingerci a prendere decisioni affrettate. Per prendere una vera decisione bisogna aspettare, darsi tempo, riflettere sull’accaduto e poi decidere. Bisogna accettare i sentimenti di rabbia, insicurezza, ansia, paura, dolore, tristezza, ecc. Non succede niente: è normale. E il mondo non crollerà per questo.

Bisogna ripartire, ma da se stessi cercando un equilibrio e una pace interna prendendosi cura della propria persona. Piangere sarà fondamentale per sfogare la rabbia, sarà liberatorio.

Infine, quando la rabbia sarà attenuata, parlate con il partner del suo tradimento. Cercate di chiarire che cosa è successo. Forse all’inizio non vorrà parlare con voi perché si vergognerà, ma almeno capirà che volete comprendere e sistemare le cose. Cercate l’aiuto di uno specialista, se da soli non riuscite. Non vendicatevi tradendo a vostra volta. Non vi renderà felici, e non porterà a nulla di buono.

Accettate il fatto che la vostra relazione cambierà dopo un tradimento. Dovete comprenderlo e vivere quel lutto come quando avete perso un vostro caro. La vita va avanti, e dovrete imparare a vivere senza ciò che avete perso. Questo non significa che non possiate rinnovare e rafforzare la vostra relazione, ma sarà per forza diversa. Non dimenticate di pensare alle questioni pratiche. La situazione economica, i figli, ecc. sono fattori che possono diventare molto complicati in caso di divorzio. A volte non perdonare porta a situazioni peggiori di quelle che si vivevano in precedenza.

 

Latest Posts

imperdibili