mercoledì, Settembre 22, 2021

Ultimi articoli

Che cos’è il fat shaming e quanto “pesa” il giudizio degli altri sul proprio corpo

Fat shaming vuol dire discriminare delle persone per il peso corporeo. Si traduce in un vero e proprio bullismo verso chi si presenta con una corporatura grossa. In realtà anche se viene tradotto dall’inglese come “vergogna del grasso” è più indicativo di “grassofobia”.

La linguista Licia Corbolante spiega, «non hanno alcun impatto per la maggior parte degli italiani, che non parlano correntemente inglese. Una parola straniera è vuota, perché non è all’interno di una rete semantica, non richiama altre parole della propria lingua con tutte le denotazioni e connotazioni. Quando si ragiona su termini stranieri, poi, bisogna sempre analizzare il punto di vista, che da una lingua all’altra non sempre coincide. È il motivo per cui “fat shaming” in italiano è spesso equivocato».

Il peso del giudizio degli altri per molti può avere un peso determinante nella vita di tutti i giorni. Può portare ad azioni pericolose, volte ad infliggersi dolore e anche a un disagio profondo e prolungato che perdura nel tempo e può scaturire in decisioni improvvise e irreversibili. Per questo è essenziale la conoscenza e la condivisione del problema, affinché nessuno si senta solo.

Latest Posts

imperdibili